22256482_1457195084335687_7828191853902665857_o_1457195084335687.jpg

Classici in metro

La Metropolitana C diventa elemento drammaturgico per una serie di eventi itineranti: la narrazione si divide di stazione in stazione, mentre gli spettatori, biglietto alla mano, vengono accompagnati in un viaggio tra le parole e i suoni del mondo classico riletto con gli occhi del presente. Un progetto realizzato in collaborazione con ATAC Roma.

FOTO SCUOLA SOGNO 4.jpg

Sogno Underground

Sogno di una notte di mezza estate Underground

settembre 2017 / Piazza Malatesta - Centocelle

da un’idea di Fabio Morgan

adattamento e regia Leonardo Ferrari Carissimi, Elisabetta Mandalari con Alessandro Di Somma, Matteo Cirilloe con Giuseppe Benvegna, Lucrezia Forni, Susanna Laurenti, Benedetta Russo,Emma Tramontana, Enrico Torzillo, Riccardo Viola, Pietro Maria Virdiscostumi Alessandra Muschellaprogettazione e comunicazione Gianluca Cheli con Caterina Occulto organizzazione Gianni Parrella con Chiara Girardi, Alin Cristofori

produzione Progetto Goldstein in collaborazione con E45

Il progetto Sogno di una notte di mezza estate Underground si sviluppa in modo del tutto innovativo e creativo all’ interno della stazioni della metropolitana che attraversano il V Municipio del comune di Roma. La naturale malleabilità del materiale testuale shakespeariano permette di ideare e riadattare la storia in maniera funzionale, senza però snaturarne l’ identità e lo spirito .L’adattamento drammaturgico da noi realizzato è il punto di partenza per un uno studio evolutivo e rivoluzionario sui personaggi del Sogno: il re delle ombre diventa il capo di un campo rom che vive e cresce nella periferia romana; la regina delle fate una matrona-prostituta; gli artigiani che preparano la commedia diventano dipendenti di una società di pulizie per i quali il teatro è un’attività dopolavoristica; gli amanti 4ragazzi di periferia. La riscrittura è stata frutto di sperimentazioni e prove con gli attori in un contesto estremamente libero che ha permesso, ad oggi, una comunicazione trasversale rivolta ad un pubblico eterogeneo. Il Linguaggio dei personaggi guida, come Oberon e Puck, è chiaro, diretto, gergale. Loro, che sono le colonne portanti del Sogno, saranno i protagonisti-traghettatori di un pubblico curioso e alla ricerca di una forte esperienza live, ambientata in un luogo diverso dallo spazio teatrale canonico. La Linea Metro C è un luogo ultra-contemporaneo, padrone di casa perfetto per un ospite altrettanto innovativo e vicino alla natura urbana del nuovo palcoscenico: il linguaggio del Sogno di una notte di mezza estateUnderground.

Oliver Twisted

tratto da Oliver Twist di Charles Dickens

Giugno 2018 / Piazza Malatesta - Centocelle

 

adattamento di Leonardo Ferrari Carissimi e Fabio Morgan

con Davide Antenucci, Matteo Cirillo, Lucrezia Forni, Susanna Laurenti, BenedettaRusso, Enrico Torzillo, Riccardo Viola, Pietro Virdis

regia Leonardo Ferrari Carissimi

costumi Alessandra Muschella

produzione Progetto Goldstein

Oliver in metro4.jpeg

Oliver Twisted è una favola punk che mantiene lo spirito ironico e grottesco del grande romanzo di Charles Dickens, rileggendolo in chiave contemporanea emettendo in luce gli elementi attuali che il testo conserva.E’ la storia di una giovane vita che si scontra con la durezza della realtà, ostile e popolata per lo più da piccoli criminali arruffoni e violenti, ed è il suo rocambolesco cammino verso la salvezza, una salvezza raggiunta attraverso continui espedienti e pochi gesti di buon cuore.E’ la Storia, antichissima, delle inevitabili sventure della virtù.Il progetto è curato da Fabio Morgan, che dopo la chiusura del Teatro dell’Orologio, ha intrapreso un percorso di progettazione di attività teatrali in spazi urbani e non convenzionali, chiamato La Città Ideale; punte di diamante di questa progettazione sono: I Nasoni raccontano, progetto di storytelling urbano e Sogno di una notte dimezza estate_Underground, spettacolo itinerante all’interno delle stazioni dellaMetro C di Roma.